Archivi categoria: shoes

Un vero e proprio “statment”!

 

 

Dimmi che scarpe ti piacciono e ti diro’ chi sei. L’abbiamo chiesto a 3 studentesse di moda nella capitale newyorkese, in una delle universita’ piu’ cool di Manhattan – dove nascono talenti come Proenza Shoulder per dirne uno – la Parson school of design. Vale la pena vedere cosa hanno tirato fuori sull’argomento (materiale fotografico compreso) queste mie studentesse – (io le insegno italiano perche’ un giorno andranno a Milano con il sogno di vivere un po’ nel bel paese – passo obbligato per loro che amano la moda..). Il risultato e’ un compendio di nomi e tendenze del momento, e protagonisti i sogni dal tacco alto e non: stravaganti, vertiginosi, che osano e si lasciano osare. Dove la scarpa diventa oggetto d’arte, sperimentazione, desiderio, fantasia, bellezza. Un vero e proprio proprio STATMENT, la selezione da loro scelta e’ rigorosa e precisa, nel sottolineare questo aspetto fenomenale.  Stephanie Wong (australiana, 23 designer preferito: Roger Vivier), Oxana Tourret (francese, 24 designer preferito: Nicholas Kirkwood) e Elena Kraropoulare (greca, 21 designer preferito: Charlot D’Olimpia)), ci hanno anche detto dove amano fare shopping a New York. Guardate prima se il gusto puo’ piacere a un pubblico STRAordinario come noi di kinkynoise.

 

 M
Stephanie: Jeffreys (Meatpacking Industry)
Elena: Barneys
Oxana: Nicholas Kirkwood (Meatpacking Industry)

 

Annunci

Un vanto di nome Vanth

Un diamante è per sempre, di una Vanth ci si innamora.

Non c’è dubbio l’accessorio che più ci fa perdere la testa viene calzato dai nostri piedi.

Ne abbiamo fatti di passi in avanti per scoprire quanto una scarpa può cambiare il nostro look, umore e soprattutto silhouette. Ed è per questo che oggi la scelta si fa sempre più ampia, dove l’eccentrico e il bizzarro prendono il sopravvento.

A noi il troppo non piace. Se sono troppo alte non riusciamo a camminarci, troppo strane non riusciamo mai a trovare l’occasione per indossarle.

Cosa vogliamo?

Innanzitutto un paio di scarpe devono catturarci al primo sguardo. Di solito io e le mie amiche abbiamo una regola a proposito: se ti piace tanto qualcosa e ci pensi più di due settimane e neanche il tuo estratto conto(sempre meno ricco) riesce a farti cambiare idea…deve diventare tua!!

Dopo il colpo di fulmine c’è la fase prova. La più temuta. Magari è bella quanto scomoda o il nostro numero non c’è. Non fate mai l’errore di comprarle non del vostro numero pur di averle. Io naturalmente l’ho fatto e me ne sono pentita!

Dal momento in cui il nostro piede diventa un tutt’uno con la nostra innamorata, capiamo (non sempre) se son fatti per stare insieme o era solo una sbandata.

E allora vi mostro i miei nuovi amori, uno di questi appartiene alla collezione della stilista  che ci farà compagnia tutta la settimana, Simona Vanth.

Enjoy

S.

1. Marni

2. Ruthie Davis

3. Emilio Pucci

4. Diane Von Furstemberg

5. Diego Dolcini

6. J.W.Anderson

7. Simona Vanth

Contrassegnato da tag ,

SCARPE! (credo!)

Di questi tempi ne stiamo veramente vedendo di tutti i colori, senza colori, di tutte le forme, di tutte le altezze!

Scarpe.

Ma sono scarpe? La domanda a volte sorge spontanea..

Scarpe che stupiscono, rapiscono, che diventano pezzi da museo,  soprammobile o oggetto di studio e di riflessione.

Come nel caso della designer Van der Vyver  che ha studiato alla Gerrit Rietveld Acaedmie ad Amsterdam e ha lavorato con René van den Berg, shoe designer, alla realizzazione del suo progetto di tesi, basato sull’ idea che le persone non sono mai soddisfatte del proprio look.

Martina

Ilanio- invisible shoes

Van der Vyver

Simona Vanth

Acne

from the Blake Wright

Louboutin at Design Museum London

Contrassegnato da tag ,
Annunci
Mahani Del Borrello

photography | illustration | art

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.