Il cappello appeso

Un problema frequente degli universitari, quindi abitanti di piccole case, è che arriva un punto in cui vestiti e oggetti sembrano aver preso possesso della nostra casa. Sono ovunque. Lo spazio inizia a scarseggiare, l’unico angolo in cui è possibile organizzare una cena è  in bagno  tra il lavandino ed la lavatrice.

Arrivati a questo punto, si inizia ad esplorare angoli nuovi della casa da colonizzare ed entra in gioco l’interior designer celato in noi e si scopre l’appendiabiti, quello sconosciuto che tanto può contribuire ad un miglior ordine.

Oggi riportiamo una serie di idee fai-da-te per tenere sempre sotto controllo il cappello che ogni mattina durante il freddo inverno accompagna le vostre corse, pedalate, a lavoro, all’università, a scuola.

Sicuramente l’ingresso della vostra casa non sarà più lo stesso.

Create, create e create!

 

 

 

Contrassegnato da tag

One thought on “Il cappello appeso

  1. Alina scrive:

    Amo creare e questo tipo di composizioni🙂
    Baci, Alina

    Adrenalina Style blog

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Mahani Del Borrello

designer | photographer | printmaker

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: