Geraldina

Eccoci qui a condividere con voi un nuovo talento tutto italiano, Geraldina.

Conosciuto un pò per caso, mentre passeggiavo incuriosita per le bellissime strade di St Tropez, Il pop up store Geraldina mi ha subito attratta e senza esitazione sono entrata per saperne di più. Si tratta di una ragazza di soli 25 anni laureata alla St Martins di Londra, che ha appena lanciato il suo brand che prende appunto il suo nome. Il marchio tutto all’insegna del Made in Italy non segue la moda né le tendenze del momento. Grande attenzione ai dettagli, i capi basici del guardaroba. La gentilissima ragazza all’interno del negozio mi ha spiegato che spetta al cliente la scelta del colore e del tessuto di questi capi made to offer. Di fatti non era possibile comprare ma solamente ordinare. Pezzi intramontabili in tessuti preziosi e con dettagli curati come la camicia di seta, il blazer blu, i pantaloni dal taglio maschile ben disegnati.Tutto rigorosamente prodotto in Italia. Un’occasione ghiotta per rimpolpare il il guardaroba con tutti  con tutti i must-have mancanti. Inoltre la giovanissima ha collaborato con Aperlai, disegnando delle calzature ispirate all’arte di Mondrian, Lèger e Picasso, e adesso ha appena iniziato una seconda collaborazione con il marchio Piombo. 

Forza Geraldina e talenti del made in Italy, noi ci crediamo!

Immagine

 

Immagine

Immagine

Michela Lancia

Giovane e talentuosa designer d gioielli, l’ho conosciuta per caso nel negozio della Don Dup a Milano dove lei lavorava. Ero andata per cercare il vestito della laurea e subito il mio sguardo è stato catturato dalla collana che Michela indossava. Non ho esitato a chiedere informazioni su quel mio nuovo oggetto dei desiderio e Michela subito mi ha spiegato che si trattava di una sua creazione, fatta a mano con dedizione e grande creatività. 

Michela Lancia da allora ne ha fatta di strada, sono usciti tanti articoli su di lei e sulle sue collezioni. Io naturalmente da buona intenditrice quella collana l’ho subito comprata!

E dato che noi di Kinky Noise prediligiamo le donne giovani, grintose e con la voglia di mettersi in gioco, vogliamo dedicarle con affetto questo articolo augurandole tanta fortuna!

Vai Michiii noi siamo con te!!!

http://www.michelalancia.it

 

Immagine

ImmagineImmagine

 

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Intimo mon amour

A volte lo trascuriamo, a volta è la nostra carta migliore da giocare e altre volte preferiamo non utilizzarlo.

L’intimo è quel dettaglio non visibile a tutti, ma solo al prescelto.

Il fine principale della lingerie è la seduzione, e questa comincia da noi donne.

Il segreto è sentirsi belle e sexy per questo la scelta dell’intimo è fondamentale.

Da indossare sotto gli abiti, anche se non si ha intenzione di mostrarla a nessuno, soltanto per il gusto di sentirsi sexy.

Da sfoggiare sotto una giacca, per trasformare un tailleur da ufficio e andare a prendere un aperitivo con le amiche.

Da panterona, per i momenti più caldi, per catturare l’attenzione di lui appena ci si libera dei vestiti.

Secondo alcuni la lingerie è fondamentale, per raggiungere l’eccitazione, per sedurre e essere sedotti, per far sentire l’uomo importante.

E allora donne non sbagliate nella scelta e regalatevi un bel completino per natale!

 

564712_10150835063659649_1532899893_n

28871_10151217031692512_1423998126_n

548784_10152156852425451_2044391333_n

561536_10151288811069090_978394164_n

625512_479637488727872_1023930841_n

644014_474302819256979_1692482984_n murmur

270675_10151059246203315_1154763989_n

432266_10151023014774649_1744993660_n

Clare Vivier

L’atmosfera natalizia si sta insinuando pian piano in ognuno di noi. E la lista cresce.

Quale lista? Ovviamente quella dei nostri desideri.

C’è chi vorrebbe una casa più grande, chi un viaggio al caldo, chi un cane, chi una nuovo fidanzato  e chi una bella borsa.

Oggi parliamo di pochette. Chiamata anche borsetta, clutch e  chi più ne ha più ne metta.

Io personalmente le adoro e di sera non esco mai senza.

E colgo il momento per rendervi partecipi della mia nuova scoperta: Clare Vivier, Los Angeles, 2008.

Fatene tesoro e aggiungetela nella lista!!

Good Morning!!

12872_514577838552630_594637396_n

148805_497102803633467_1928223820_n

226240_481105108566570_857386189_n

533594_513749161968831_85997277_n

644389_490136560996758_1278752192_n

553756_517574968252917_1843813827_n

420491_504133782930369_2083022294_n

beata gioventù!

Ricordate le costruzioni in legno, i tatuaggi che si attaccano con l’acqua, le feste di compleanno, i gioielli fai da te, i disegni incomprensibili che a riguardarli oggi si avvicinano più ad un’opera d’arte moderna?

Apres ski mi ha conquistata un giorno a Madrid perchè parla di tutto questo. Niente è lasciato al caso, dalle scelte cromatiche delle sue creazioni, alla scelta del designer per il packaging, alle fotografie del lookbook.

Un’ottima idea regalo per risvegliare il bambino nascosto in ognuno di noi!

good luck to Lucia Vergara e le sue creature!

Après ski

Aiko Fukawa

Dusen dusen

Après ski

Après ski

oysho

Contrassegnato da tag , ,

APRES SKI

APRES SKI. CHI E’?

È un nuovo brand emergente nel campo del gioiello. Si tratta di una linea molto originale creata dalla designer spagnola Lucia Vergara. Ispiratasi alla natura, è riuscita a ideare attraverso vecchi materiali risalenti dagli anni ’40 agli anni ’60, accessori dalle sfumature romantiche e ingenue.

Oltre ad essere brava nel creare, Lucia Vergara è particolarmente attenta al packaging. Periodicamente, infatti, le confezioni che contengono i suoi gioielli sono personalizzate da artisti contemporanei che ricoprono di illustrazioni le scatole appartenenti ad un progetto che assume il nome di “In e Out” .

Noi di Kinky noise siamo lieti di dare inizio alla settimana dedicata al gioiello ricercato, unico e dalle linee geometriche.

Enjoy the Après ski week!

 

APRES SKI – WHO IS IT?

Apres Ski is a new emerging jewelry brand. It’s a very original line created by Spanish designer Lucia Vergara. Inspired by nature, Vergara creates accessories that combine a look of romanticism and innocence through the use of old materials from the 40s to 60s. Aside from being immensely talented and thoughtful  in her creations, Lucia Vergara also pays particular attention to the packaging. Periodically, in fact, the wrapping that contains the jewelry are persoanlized by contemporary artists that cover illustrations of boxes containing a project that assumes the name “In and Out”.

We at Kinky Noise are pleased to introduce this week, dedicated entirely to jewelry that are unique, geometrical, and lust worthy!

Enjoy the Apres ski week!

 

Il cappello appeso

Un problema frequente degli universitari, quindi abitanti di piccole case, è che arriva un punto in cui vestiti e oggetti sembrano aver preso possesso della nostra casa. Sono ovunque. Lo spazio inizia a scarseggiare, l’unico angolo in cui è possibile organizzare una cena è  in bagno  tra il lavandino ed la lavatrice.

Arrivati a questo punto, si inizia ad esplorare angoli nuovi della casa da colonizzare ed entra in gioco l’interior designer celato in noi e si scopre l’appendiabiti, quello sconosciuto che tanto può contribuire ad un miglior ordine.

Oggi riportiamo una serie di idee fai-da-te per tenere sempre sotto controllo il cappello che ogni mattina durante il freddo inverno accompagna le vostre corse, pedalate, a lavoro, all’università, a scuola.

Sicuramente l’ingresso della vostra casa non sarà più lo stesso.

Create, create e create!

 

 

 

Contrassegnato da tag

Quale cappello scelgo?

Non lo so..i cappelli mi son sempre piaciuti ma addosso poi non mi convincevano mai.

Ne ho provati di tutti i tipi e forme…poi ho capito che un cappello è qualcosa di veramente personale. Devi trovare un feeling speciale a differenza di altri capi di abbigliamento. E’ un accessorio che protegge la nostra testa e incornicia il nostro volto ed è la prima cosa che salta agli occhi se qualcuno ci guarda.

Non è per niente da sottovalutare..come un taglio di capelli può trasformarci..lo stesso può fare un cappello. Che responsabilità!

Per questo bisogna capire la forma del nostro viso e trovare quello giusto, che ci fa stare a nostro agio ma allo stesso tempo dona al nostro look quel qualcosa in più che fa la differenza!

Guardate guardate e scegliete quello che pensate possa essere perfetto per voi!!

Enjoyyy

 

1. Agua del Carmen Milano

2. Moschino

3. Stella Jean

4. Nasty Gal

5. Borsalino

6. J.w Anderson

7. Scervino

8. Dolci Trame Siena

 

 

chapeau! Al cappello

Nato con la funzione di proteggere, diventato un segno distintivo di un certo rango sociale, poi, imbellettato da piume e nature morte, simbolo di vanità.. oggi che cosa ne abbiamo fatto del cappello?

ai romantici, agli hipster, agli hippoppari, a quelle che “ quello che ho in testa è un cappello”, ai supporters, alle nostalgiche, alle freddolose, a lady gaga.

Le declinazioni del cappello, chi più ne ha più ne metta!

Martina

Contrassegnato da tag

eugenia kim

Nuova settimana nuova designer!!

Questa volta tocca ai cappelli!!eh si il freddo è arrivato e la nostra testa merita di essere coperta a dovere con un bel cappello!

Per questo abbiamo pensato a Eugenia Kim, che in seguito a un taglio di capelli mal riuscito ha deciso di nascondere la sua testa con un estroso cappello coperto di piume che aveva realizzato durante una lezione presso presso la Parsons School of Design. Il suo cappello fu subito notato dalle boutiques di Soho che le chiesero di vedere altre sue creazioni e da quel momento ebbe inizio la sua attività.

Eugenia Kim realizza cappelli dalle forme innovative con i migliori materiali, creazioni uniche amate da celebrities come Beyoncé, Chloe Sevigny, Madonna e Sarah Jessica Parker.

E come sapete a noi piacciono le tipe toste con voglia di mettersi in gioco e tanto talento da mostrare al mondo e a noi di Kinky noise!!

Enjoy!!

S.

 

picturette

printmaker | graphic designer | photographer

WordPress.com News

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 258 follower